ShinyStat - Statistiche Web
  Lunedě 25 Settembre 2017 09:41
Articoli

COME TOGLIERE LA MUFFA NERA

Come usare i prodotti di pulizia, I Metodi Naturali, Avvertenze


Articolo pubblicato il 28.03.2014 in  AREA GENITORI STRUMENTI UTILI PER LA GESTIONE QUOTIDIANA DELL’ASMA

 Come usare i prodotti di pulizia

 
1) Il borace. 
È un prodotto poco costoso che si acquista al supermercato. Funziona su superfici non porose, come le piastrelle e il vetro e su altri materiali porosi. 
Innanzitutto devi passare l’aspirapolvere sulla muffa usando un filtro HEPA, in modo che le spore non si diffondano ovunque. 
Poi, elimina la muffa seguendo questi passaggi:
• Mescola 1 tazza di borace con 3,7 litri d’acqua.
• Con uno spazzolino e la soluzione, strofinalo sulla muffa per eliminarla.
• Pulisci la zona su cui si trovava la muffa.
• Non risciacquare la zona pulita, perché il borace impedirà alle spore di ricrescere
 
2) Detergente per i panni. 
Mescola 1 tazza di detergente come quello per i panni con 3,7 litri di acqua
Sul vetro e sulle piastrelle e sulle altre superfici non porose. Non uccide la muffa, ma quando si lavora con questo tipo di superfici è sufficiente pulirle con acqua e sapone.
• Applica la soluzione sulla muffa e strofina con una spazzola.
• Risciacqua la zona quando hai finito.
 
3) Ammoniaca. 
È molto efficace contro la muffa, tuttavia si tratta di un prodotto tossico che va usato in piccole dosi. Usa l’ammoniaca soltanto per uccidere la muffa più resistente sul vetro e sulle piastrelle. Non funziona sul legno e altre superfici porose.
• Mescola 2 tazze d’acqua e 2 tazze d’ammoniaca. Versa la soluzione in una bottiglietta spray.
• Spruzza la soluzione sulla zona ammuffita.
• Lascia che agisca per almeno 2 ore.
• Pulisci la zona e risciacqua con acqua pulita.
 
4) Candeggina. 
È un metodo molto efficace per eliminare la muffa dalle superfici non porose come le piastrelle e il vetro. Usala soltanto se non ti importa di danneggiare le superfici. La candeggina emette fumi tossici, perciò assicurati che l’ambiente sia ben ventilato. Prima di procedere indossa dei guanti protettivi e apri le finestre. Ecco cosa fare:
• Mescola 1 tazza di candeggina con 3,7 litri d’acqua.
• Usa una bottiglietta spray per applicare la soluzione sulla zona ammuffita, oppure usa un secchio e una spugna.
• Lascia che la candeggina agisca per un’ora. Poi, puoi risciacquare la zona se preferisci, ma non è necessario.
 
I Metodi Naturali
 
1) Acqua ossigenata.
È efficace su tutti i tipi di superfici e non è affatto tossica.
Acquista una bottiglia di perossido di idrogeno al 3% in farmacia e procedi nel modo seguente:
• Riempi una bottiglietta spray con il perossido al 3%.
• Spruzzalo sulla zona ammuffita.
• Lascia che agisca per 20 minuti.
• Pulisci la superficie.
 
2) Tea tree oil (olio di melaleuca)
Puoi spruzzarlo su tutti i tipi di superfici. Non è tossico ed è molto efficace contro la muffa nera essendo un fungicida naturale.[1]
• Mescola 2 cucchiaini di olio di melaleuca con 2 tazze d’acqua.
• Versa la soluzione in una bottiglietta spray.
• Spruzzala abbondantemente sulla zona ammuffita.
• Non c’è bisogno di pulire la superficie, perché l’olio impedirà alle spore di crescere nuovamente.
 
3) Semi di pompelmo. 
È un altro metodo completamente naturale nonché inodore.
• Mescola 20 gocce di estratto di semi di pompelmo con 2 tazze d’acqua.
• Versa la soluzione in una bottiglietta spray.
• Spruzzala abbondantemente sulla zona ammuffita.
• Non c’è bisogno di pulire la superficie, perché la soluzione impedirà alle spore di crescere nuovamente
 
4) Aceto bianco. 
Non diluirlo se lo applichi sulla muffa più resistente. Usa una soluzione di aceto e acqua in parti uguali per pulire le superfici leggermente ammuffite. L’aceto è un’ottima soluzione per eliminare la muffa da qualsiasi tipo di superficie, compresa la moquette e il legno.
• Versa nella bottiglietta spray l’aceto puro o la soluzione di acqua e aceto.
• Spruzza il liquido in abbondanza sulla zona ammuffita.
• Lascia che si asciughi per uccidere la muffa. 
 
5) Bicarbonato.
Questo è un altro metodo efficace e completamente naturale che si può usare sia sulle superfici porose che su quelle non porose.
• Versa un quarto di cucchiaino di bicarbonato in 2 tazze d’acqua.
• Versa la soluzione in una bottiglietta spray.
• Spruzzala sulla superficie ammuffita e strofina con uno spazzolino.
• Risciacqua la zona.
• Applica nuovamente la soluzione a base di bicarbonato per evitare la ricomparsa della muffa.
 
 Risolvi i Problemi di Muffa Più Gravi
 
1) Cerca la muffa anche negli angoli più nascosti. A volte compare anche dietro il cartongesso, all’interno dei telai delle porte e sotto i lavandini. Per scovare la muffa nera nascosta, fai attenzione al suo odore forte, alla deformazione di pannelli e ai soffitti scoloriti.
 
2) Sostituisci tutti gli elementi ricoperti di muffa. In alcuni casi, la sola pulizia non è efficace ed è necessario sostituire alcune cose per eliminare completamente il problema. Valuta il danno e decidi se sostituire alcuni dei seguenti articoli distrutti dalla muffa:
• Piastrelle del bagno
• Moquette e altri tipi di pavimenti
• Assi del pavimento
• Soffitto
 
3) Sigilla la stanza in cui è presente la muffa. In tal modo le spore non possono spostarsi negli altri ambienti della casa. Chiudi bene le porte, copri le prese d’aria ed eventuali fessure con teli di plastica e nastro adesivo per evitare il circolo dell’aria.
• Ecco l’unica eccezione: apri una finestra e punta un ventilatore verso di essa per far uscire le spore della muffa che volano per la stanza.
 
4) Proteggiti dalla muffa. Indossa una mascherina e degli abiti che puoi lavare facilmente o gettare via. Indossa anche dei guanti e degli occhiali protettivi, in modo che la muffa non entri a contatto con il tuo corpo.
 
5) Cerca di contenere la polvere e i detriti in una zona circoscritta. Quando sposti un oggetto ammuffito, imbustalo velocemente per evitare che le spore comincino a propagarsi ovunque attraverso l’aria.
 
6) Chiama un professionista per risolvere i problemi di muffa più gravi. Gli esperti consigliano di rivolgersi ad un esperto per rimuovere la muffa nera se ricopre più di 1 metro quadrato. In tal caso non è possibile tenere a bada la muffa con i semplici metodi casalinghi.  
 
7) Elimina le fonti d’umidità per evitare la ricomparsa della muffa. Aggiusta i tubi che perdono, migliora l’aerazione di un bagno umido o installa un deumidificatore in uno scantinato umido. Abbassa il livello di umidità negli ambienti in cui si sviluppa la muffa per evitare che il problema diventi più grave.
 
Qualsiasi tipo di muffa può causare problemi respiratori, soprattutto alle persone che soffrono di allergie.
Bisogna eliminare immediatamente tutte le muffe per evitare eventuali problemi.
 
Avvertenze
  • Quando butti via dei tappeti, piastrelle, tavole o altri materiali contaminati dalla muffa nera, devi chiuderli in buste di plastica per la spazzatura.   Sarebbe meglio usare due buste. Non trasportare questi pacchi per tutta la casa; sarebbe preferibile calarli dalla finestra per evitare di diffondere le spore in altre stanze.
  • In casa abbiamo oggetti con superfici porose - come tappeti e telai di finestre - che sono impossibili da pulire. Andrebbero sostituiti per evitare che le spore della muffa si diffondano ancora in futuro.
  • Il tea tree oil (olio di melaleuca) è tossico per gli animali, perciò tieni lontani i cani e i gatti da questa sostanza.

 

SITI UTILI

http://it.wikihow.com/Pulire-la-Muffa-Nera

http://it.wikihow.com/Rimuovere-la-Muffa

Segnala a delicious Segnala a digg Segnala a diggita Segnala a facebook Segnala a Google Segnala a oknotizie Segnala a technorati Segnala a twitter Segnala a wikio Segnala a ziczac Segnala a blinklist Segnala a furl Segnala a My Yahoo Web Segnala a Microsoft Life Segnala a reddit

© Laboratorio Clinico Pedagogico e Ricerca Biomedica 2017
Via del Medolo, - 25123 Brescia, Tel. 0303849283 Fax. 0303849284 laboratorioclinicopedagogico@.hotmail.com
web credits graficaeformazione.it